Skip to content

EAGLEBUSINESSASSN.ORG

Eaglebusinessassn

SOUL REAVER SCARICARE


    Aggirati tra le ombre di Nosgoth nei panni di Raziel. Dai la caccia ai tuoi fratelli vampiri con un solo obiettivo: distruggere il tuo creatore, Kain. Dopo essere stato . Passw.: domustation soul reaver patch ita paradox - bad La patch è necessaria: 1 ) per quelli che avevano scaricato i vecchi up oppure 2) nel. News scarica di soul reaver Legacy of Kain: Soul Reaver è il secondo episodio della serie di videogiochi Legacy of Kain comprendente cinque News. Legacy of . eaglebusinessassn.org ti devi iscrivere ma è gratis e ci trovi tutto quello che vuoi (ho controllato per solul Reaver e ci sono. Per convertire in italiano questo fantastico gioco su Steam, basta seguire questo procedimento: 1)Scaricare il gioco da Steam ed avviarlo.

    Nome: soul reaver
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: MacOS. Android. iOS. Windows XP/7/10.
    Licenza:Gratuito (* Per uso personale)
    Dimensione del file:70.73 Megabytes

    Il tool di comparazione prezzi per giocatori. Non ho un account, crea un account Ho dimenticato la password. Miglior rivenditori. Compara i prezzi del gioco. Puoi pubblicare un commento o rispondere a un messaggio accedendo al tuo account o compilando i campi sotto characters left. Ti verrà inviata una email quando il prezzo per Legacy of Kain: Soul Reaver sarà uguale o inferiore a quello da che indicherai sotto : Devi effettuare l'accesso al tuo account per creare un avviso di prezzo.

    Avrai accesso ai tuoi avvisi nella dashboard. Abbiamo selezionato per te i migliori giochi per pc e shop di giochi per console online per consentirti di giocare senza spendere troppo!

    Un brevetto rivela come saranno eliminati i tempi di caricamento di PS5. Un reboot per Soul Reaver? Saranno gratuiti. Prime informazioni per Marvel's Avengers. PS5 e Xbox Scarlett potrebbero costare più del previsto. Fix audio. Patch per la visualizzazione Widescreen:. I file sono estratti dalla conversione di Micartu per OldGamesItalia [www.

    Grazie a questi file il gioco sarà completamente in italiano Menu, Doppiaggio, Sottotitoli, Tutorial. Nella guida si parla di "Directory di installazione".

    Installare il gioco tramite piattaforma Steam Scaricare il file tramite link raggiungibile cliccando QUI [pastebin. Con PC che montano schede video AMD, si potrebbe riscontrare un problema di flashing dell'immagine nel menu di avvio e nel menu principale. Per ovviare al problema dovrebbe bastare andare nella directory di installazione e rinominare il file "atiumdag.

    In più, grazie al non proprio buon lavoro dei programmatori, è andata persa la riproduzione dinamica della musica. Quando, per esempio, si entra nella zona di un determianto clan, la musica si adatta riproducendo il tema dello specifico clan. Questo nella versione PC non accade e, per persone come me per cui le musiche hanno una grossa importanza, è invalidante. Con questo Fix si dovrebbe limitare al minimo - se non eliminare - tutte le problematiche. Va detto che questo Fix non è opera mia ma deriva dal lavoro svolto dall'utente Hate SE.

    Il suo lavoro è molto più ampio e aggiunge diverse caratteristiche al gioco che, in quanto "purista", non ho incluso in questa guida. Seguite il sentiero fino a una vallata in cui si trovano le macerie del forte a forma di teschi di Nupraptor. Salite fino in cima. Dal punto in cui vi trovate, dovete adesso saltare sul tronco sospeso di fronte a Raziel. Giratevi quindi a sinistra e saltate sulla sporgenza del muro. Adesso usate il trucco della modalità Spectral per distorcere la visuale del mondo reale.

    Muovetevi verso il bordo estremo, sempre nello stato spettarle, e giratevi verso destra. Noterete una specie di tronco distorto. Studiate bene il salto e saltateci sopra.

    Soul Reaver Gameplay

    Adesso spostatevi con molta cautela lungo questo tronco verso una parete rocciosa più in alto. Guardate verso destra per trovare un altro tronco che conduce a una sporgenza sulla quale si trova un portale per la trasformazione. Andate al portale e trasformatevi nello stato materiale, quindi guardate verso la parete rocciosa, in alto, per trovare il tronco. Saltateci sopra e guardate nuovamente in alto per scovare un ennesimo tronco sospeso ancora più in alto.

    Salite sopra questo tronco e quindi andate verso una scala a chiocciola. Seguitela fino ad arrivare a una specie di passerella protesa verso una piccola parete rocciosa. Da qui seguite la strada verso destra fino ad arrivare al livello superiore. Girate a destra ed entrate in una caverna. Seguite questo passaggio fino a giungere nel luogo dove si trovava una volta il teschio.

    Tutto quello che rimane adesso è la mandibola rotta. Mica male, eh? Guardate in basso a sinistra e noterete una piccola sporgenza con una torcia. Saltate e raggiungete questa sporgenza. Non dovete assolutamente cadere! Calcolate con precisione il salto da effettuare se non volete rifare daccapo tutti i vari passaggi per arrivare fino a questo punto.

    Legacy of Kain

    Una volta raggiunta la sporgenza, seguite il passaggio fino a una caverna. Una volta entrati nella stanza, noterete due grandi fiamme. Saliteci sopra e spingete giù il blocco che trovate.

    Ne avrete bisogno per il successivo rompicapo con i blocchi. Puzzle: uffa, un altro rompicapo! Saltate al secondo livello in questa stanza, su un lato qualsiasi, e attraversate la piccola porta che conduce a una stanza nascosta dietro a una statua. Qui troverete gli altri blocchi per risolvere il rompicapo. Anche qui dovete usare le varie tecniche per risolvere il puzzle.

    Preparatevi a una bella sorpresa: una volta risolto il rompicapo, la statua prenderà vita! La statua romperà la pietra davanti a sé e in questa maniera salterà fuori il Glyph della Pietra. Con il Glyph in mano tornate indietro uscendo dalla caverna.

    Legacy of Kain - Wikipedia

    Scendete fino a raggiungere una nuova porta di una stanza per il teletrasporto. Entrate e attivate il portale warp. Ci riferiremo a questa stanza come il Portale Warp del Teschio di Nupraptor. Dove sono le colonne? Come fare per arrivarci? Arrivate alla cattedrale ed entrate, senza mostrare alcun segno di timore. Passate sopra il ponte e superate i vari cancelli che si frappongono sul vostro cammino. Dirigetevi verso le colonne e fatevi una simpatica chiacchierata con Ariel per capire bene perché vi trovate in quel luogo.

    Salite e seguite il passaggio sulla destra. Continuate a scendere lungo questa direzione fino ad arrivare a un apparente vicolo cieco che termina con due porte. Entrate in una delle due porte e scendete nella vallate che si trova più in basso. Detto questo, andate verso sinistra rispetto alla tomba e cercate un punto utile per salire. Scalate la parete rocciosa ed entrate in un passaggio verde che conduce a un stanza per il teletrasporto.

    Per riferirci a questa stanza la chiameremo la Stanza Warp della Tomba dei Serafan. Adesso uscite dalla tomba ed entrate nelle rovine. Armi: proprio dietro il portale si trova una staffa attaccata al muro. Potete prenderla, se lo desiderate.

    Una volta passati allo stato materiale, continuate a seguire il passaggio che scende fino a giungere a una porta di legno. Superatela e prendete il corridoio triangolare che sembra portare fino a un vicolo cieco. Attraversate il cancello e seguite il tunnel fino a una specie di arena rettangolare.

    Usate il portale blu per la trasformazione sulla sinistra e preparatevi ad affrontare uno dei boss più facili da sconfiggere di tutto il gioco. Morlock potrebbe essere considerato il vampiro più scarso di tutti. Non abbiamo capito bene se lo sia davvero o se faccia finta. Potete fare in questo modo oppure farlo semplicemente esplodere con la Soul Reaver.

    Questo vi permetterà di distruggere gli oggetti che in precedenza non riuscivate a rompere. Eliminato Morlock e acquistato il suo potere speciale, dovete andare alla ricerca di un altro. Questa volta dovete trovare il Glyph del Suono.

    Per scovare questo preziosissimo artefatto dovete tornare alla Cattedrale Immersa. Per prima cosa dovete uscire dalla tomba. Guardate a est rispetto al cancello chiuso per scoprire un nuovo passaggio accessibile. Saltate in questo condotto ma non fatevi portare in alto. Al contrario, entrate nella caverna triangolare che si trova in fondo. Saltate attraverso il muro e scalate la parete.

    Seguitelo fino a quando arrivate a un cancello. Attraversatelo e dirigetevi in una stanza molto grande, molto alta e lunga. Ci sono tre colonne davvero altissime che arrivano fin quasi al soffitto. Dirigetevi verso il lato più lontano della stanza e levate dal muro la grossa mazza per il gong che vi servirà per suonare una campana, più in là nel corso del gioco.

    Tornate al cancello e scalate i muri fino a raggiungere la sporgenza che si trova in alto. Da questa sporgenza guardate a sinistra per scovare una piccola stanzetta in cui gettare la mazza per il gong. Dopo averla lanciata nella stanzetta passate nello stato spettrale per avere una visuale completamente distorta del mondo reale. In questa maniera la prima colonna sarà abbastanza vicina per saltarci sopra. Fatelo, e quindi usate il portale per la trasformazione per passare nuovamente allo stato materiale.

    Saltate quindi a sinistra per recuperare la mazza per il gong. Saltate di nuovo sulla colonna. Quindi saltate sulla seconda colonna e successivamente sulla terza. Una volta arrivati qui, poggiate la mazza per il gong premendo il tasto Quadrato. Passate in modalità Spectral e saltate anche voi attraverso il buco che avete creato. Adesso tornate nuovamente in modalità Material e raccogliete la mazza.

    Camminate lungo il breve sentiero che conduce alla grossa campana e percuotetela con la mazza per il gong. Et voilà! Ecco a voi un bel Glyph del Suono. Dirigetevi al portale per il teletrasporto più vicino e trasferitevi al portale per il teletrasporto della Tomba di Serafan.

    Adesso potete addentrarvi in questo nuovo passaggio. Passate allo Stato Materiale e proseguite il vostro cammino verso sinistra. Scalatelo fino in cima e posizionatevi sulla piattaforma semicircolare. Da qui, giratevi dando le spalle al muro e saltate sulla più alta delle due colonne che vedete. Salite le scale e attraversate la porta di legno. Per il momento, prendete il passaggio di destra.

    Lungo il passaggio di destra dovete attraversare un cancello di metallo e quindi salire due rampe di scale. Troverete un portale per la trasformazione blu in modo da poter tornare allo Stato Materiale.

    Fatto questo, iniziate a tirare fendenti a destra e a manca per ammazzare le due bestie che stanno in agguato per attaccarvi. Noterete un blocco di pietra molto alto in mezzo alla gabbia: usate il raggio di forza per spingere il blocco di pietra verso il muro più lontano, in modo da poter raggiungere il passaggio che si trova in alto. Usate la vostra abilità spettrale per passare attraverso la gabbia e saltare sul blocco di pietra che avete spostato in precedenza.

    Seguendo questa strada, arrivate a un corridoio molto lungo, da percorrere fino in fondo. Attraversate il cancello verde di metallo e uscite da una porta triangolare. Una volta giunti in questo punto, guardate in basso per trovare una barca a vela spagnola. Saltateci sopra e muovetevi verso destra, in alto, per raggiungere una piccola sporgenza sul muro di sinistra.

    Saltateci sopra e seguite il passaggio che incontrate. Usate il portale per la trasformazione per tornare allo Stato Materiale.

    Sulla destra è possibile accedere a un portale per il teletrasporto, che ovviamente dovrete attivare. Lo chiameremo il portale per il teletrasporto della Nave del Clan Rahab.

    Seguite il tunnel fino ad arrivare davanti a una porta chiusa. Abbattete la porta senza troppi scrupoli. Balzate sulla piattaforma successiva, solo che questa volta dovete porre Raziel su una sporgenza semicircolare che costeggia il muro. Percorretela tutta e saltate sul bordo sporgente del muro di destra. Continuate a seguire questa sporgenza che circonda le alte colonne fino alla fine. Adesso saltate in alto verso il passaggio sulla sinistra. È vero che ci sono altre piattaforme sulle quali sareste potuti saltare, ma questa è la strada più breve e facile.

    Notate quelle cose che ci sta lanciando contro? Beh, se vi foste trovati su una di quelle piattaforme e il vampiro vi avesse colpito, sareste caduti in acqua e avreste dovuto ricominciare daccapo. Adesso che avete a portata di tiro il vampiro, fatelo a pezzettini e continuate il vostro cammino attraversando la porta sulla sinistra.

    Continuate ad avanzare lungo il corridoio fino ad arrivare in una stanza verde dalla quale è possibile prendere quattro direzioni.

    Alla fine di questo corridoio vi troverete di fronte a un cancello di metallo. Armi: ci sono due specie di tubature su ambo i lati prima di raggiungere la porta di cui abbiamo parlato. Sono delle armi ottime per combattere i vampiri-serpente. Attraversate la porta e fate un bel tête-à-tête con un altro paio di deliziosi vampiri-serpente. Liquidateli senza tanti complimenti e continuate a scendere lungo il corridoio fino a giungere di fronte a un cancello.

    Quindi spostatevi di colonna in colonna fino a raggiungere la sponda opposta. Una volta giunti sulla sponda opposta, scendete lungo il passaggio verde fino ad arrivare davanti a un cancello di colore grigio. Quando vi trovate in acqua, continuate ad andare avanti fino a quando questo passaggio subacqueo si apre in una grande stanza con il pavimento a scacchi.

    Una volta entrati in questa sala, seguite il muro di destra fino ad arrivare sotto una piccola sporgenza. Saltateci sopra e raggiungete il portale per la trasformazione che si trova in alto. Dopo essere tornati allo Stato Materiale, arrampicatevi lungo il muro alla vostra sinistra. In cima troverete una stretta piattaforma che vi permette di accedere al sistema di travi del soffitto di questa stanza molto alta.

    Come avrete già intuito, è il momento di fare qualche salto, di trave in trave, per raggiungere il lato opposto. Molto divertente, vero? Suggerimento: per facilitare i salti di trave in trave dovete essere pazienti e calcolare con esattezza il momento del salto. Cercate sempre di saltare dal centro di ogni trave. È fondamentale lasciare il pulsante direzionale quando atterrate. Seguendo questa strada vi imbattete in altri due vampiri-serpente.

    Indovinate cosa bisogna fare… esatto! Saltarci sopra come dei canguri anche se con dei canini molto sviluppati. Prendetevi tutto il tempo necessario per calcolare bene i salti, soprattutto il primo, che è molto lungo.

    Dovete prendere una buona rincorsa e atterrare senza errori. Suggerimento: una volta che vi trovate sul primo meccanismo idraulico, per rendere i salti successivi più facili spostatevi sul bordo prima di saltare.

    Quindi spiccate un bel balzo in alto e atterrate sul successivo. I vari salti sono molto ravvicinati, ma Raziel riuscirà a rimettersi in piedi subito se li effettuerà in maniera corretta. Scalate il campanile e tirate la catena al suo interno per far suonare la campana. In questo modo aprirete una porta, in basso alla scala a chiocciola sulla sinistra. Vi troverete nella stanza del nemico di fine livello, Rahab. Una volta giunti sulla colonna più alta, passate allo Stato Materiale e preparatevi ad affrontare il potente nemico.

    Il trucco per battere questo boss e di distruggere tutte le grosse finestre nella stanza, in modo che la luce possa penetrare e bruciare il bastardo.

    Dopo aver eliminato Rahab, avete tutto il necessario per raccogliere i Glyph rimanenti. Non che i Glyph siano fondamentali per la riuscita del gioco, anzi; a dirla tutta, non è che siano molto utili nel corso della vostra avventura.

    Tuttavia, dato che è molto facile raccoglierli, non è certo una perdita di tempo. Si tratta di un viaggetto niente male, quindi iniziamo subito. Passano 30 anni e Mortanius finalmente riesce a prendere nuovamente il controllo del suo corpo e decide di rimediare alle azioni dell'Hylden.

    Fa uccidere il giovane Kain ed utilizza un antico artefatto, il Cuore delle Tenebre cioè il cuore ancora pulsante di Janos Audron per trasformare l'ignaro Guardiano Kain in uno strumento di redenzione dei Pilastri di Nosgoth. Mortanius, assieme all'aiuto dello spirito di Ariel, legato ai Pilastri per ragioni ancora sconosciute, guidano Kain verso l'annientamento del Cerchio. Anche lo stesso Mortanius accetta il proprio sacrificio fino a morire per la causa, non prima di essersi trasformato per via dell'influenza dell'Hylden ed aver dato del filo da torcere a Kain.

    Eliminati tutti i Guardiani Kain scopre di essere lui stesso l'ultimo. Infatti erroneamente informa Kain che la sua condizione di Vampiro è incompatibile con la sua carica di Guardiano. Sia Kain che Ariel infatti non conoscono la verità, che tale incompatibilità era originata dalla corruzione dilagata dalla pazzia di Nupraptor [7].

    Contro ogni previsione Kain, stufo di essere usato come pedina in ogni momento, decide di dannare Nosgoth rimanendo in vita. Kain edifica la sua capitale proprio sulle rovine dei Pilastri, profana le tombe dei più celebri Sarafan coloro che avevano ucciso Janos Audron e ironicamente li trasforma nei vampiri che avrebbero conquistato tutta la regione assieme a lui.

    Tali vampiri crearono i sei clan che divennero legioni, e nel giro di un secolo annientarono gli uomini. Oscurarono i cieli con fornaci titaniche perennemente accese, plasmando Nosgoth a loro immagine e somiglianza. Dopo anni Raziel diede i primi segnali di sfida alla figura dell'incontrastato Kain ed il Primo Luogotenente viene gettato nel Lago dei Morti, dove perisce [8]. Kain entra in contatto con le Camere Cronoplastiche dove sono presenti anche numerose Macchine Tessitrici del Tempo, che gli permettono di osservare il districarsi degli eventi nei vari continuum spaziotemporali [9].

    Inizia a comprendere la verità: a quanto pare tutto gira attorno a Kain, Raziel, la Mietitrice d'Anime e ad un'antica minaccia gli Hylden. Kain studia un piano per riportare tutto a posto. Raziel prende nuovamente conoscenza. Ha il corpo scarnificato e si rende conto di essere morto. Il Dio Anziano gli fa presente che hanno lo stesso obbiettivo: Vogliono spazzare via Kain e la sua stirpe.

    Il Dio Anziano, nutrendosi di anime, è rimasto da qualche migliaio di anni senza cibo, quindi deve far tornare gli esseri umani in cima alla catena alimentare. Raziel è un essere già morto, quindi possiede delle capacità fuori dal comune, e riesce a falciare gran parte dei suoi fratelli vampiri. In un combattimento contro Kain ai Pilastri quest'ultimo riesce a scagliare un fendente con la Mietitrice contro il suo Ex Luogotenente e la lama si spacca per ragioni apparentemente ignote.

    Kain fugge senza più la sua arma, e Raziel la afferra in una versione fantasma che gli si avvinghia in una morsa indivisibile. Da quel momento Raziel e la Mietitrice d'Anime saranno un corpo solo. Kain fugge attraverso una Macchina Tessitrice del Tempo in un'altra era e Raziel lo segue. Kain e Raziel finiscono nell'era in cui è stata pugnalata Ariel, la quale morte ha corrotto i Pilastri attraverso la pazzia del suo amato Nupraptor.

    Raziel aggiusta al solo tocco la Mietitrice d'Anime di Wiliam il Giusto, spezzata nel combattimento contro Kain.