Skip to content

EAGLEBUSINESSASSN.ORG

Eaglebusinessassn

SCARICA SOLO INTESTAZIONI OUTLOOK 2010


    Contents
  1. Sincronizzazione con protocollo IMAP | Supporto a Thunderbird
  2. Microsoft Outlook 2010 è in esecuzione troppo lenta.
  3. Outlook 2010 SP1, lentezza in IMAP
  4. Backup Outlook ovvero come salvare le email in locale

Ho Outlook configurato per scaricare solo le intestazioni ma dopo molto tempo di utilizzo, ovviamente, si scaricano i corpi dei messaggi e. eaglebusinessassn.org › it-it › article › impostazioni-avanzate-degli-. Impostazioni includono opzioni per il download delle intestazioni dei messaggi Impostazioni del server degli account IMAP in Outlook per Mac Abilitare questa opzione per scaricare le intestazioni dei messaggi solo per cartelle Microsoft · Surface Pro X · Surface Laptop 3 · Surface Pro 7 · App di Windows Outlook /// - Sincronia bloccata con IMAP. impostata sulla voce “Scarica intestazioni per le cartelle sottoscritte” (Figura 3). Se Outlook si blocca in modalità Offline, vedere Lavorare offline in Outlook. Versioni più recenti Office offlineselezionare Usa la modalità cache per scaricare la posta elettronica in un file di dati di Outlook. Scarica solo intestazioni su connessioni lente Quando viene rilevata una connessione lenta, il corpo dei.

Nome: solo intestazioni outlook 2010
Formato:Fichier D’archive
Sistemi operativi: iOS. Windows XP/7/10. MacOS. Android.
Licenza:Gratuito (* Per uso personale)
Dimensione del file:34.57 MB

SCARICA SOLO INTESTAZIONI OUTLOOK 2010

Outlook consente inoltre, di gestire un calendario per pianificare e memorizzare appuntamenti, riunioni ed eventi. Il calendario di Outlook è simile ad una agenda cartacea nella quale tenere nota degli appuntamenti. La visualizzazione pianificazione di Outlook consente inoltre di confrontare ed esaminare più calendari affiancati in orizzontale.

Con i nuovi strumenti per la gestione del calendario è possibile salvare i gruppi di calendari utilizzati con maggiore frequenza in modo da poterli visualizzare velocemente quando occorre. Creazione di un account di posta elettronica La prima volta che si manda in esecuzione Outlook, si avvia una procedura guidata per la creazione di un nuovo profilo che successivamente verrà eseguito a ogni avvio dell'applicazione.

Un profilo è composto da un account di posta elettronica, un file di dati e informazioni sulla posizione in cui viene memorizzata la posta elettronica. Ad esempio, potrebbe risultare comodo utilizzare un profilo per i messaggi di posta elettronica a scopo professionale e un altro profilo per i messaggi corrispondenti all'account di posta elettronica personale.

Spesso il computer viene condiviso con altri utenti, in questo caso si potrebbero memorizzare i relativi account e le impostazioni in profili separati con nomi diversi. Fate clic sul pulsante di inizio di Windows presente sulla barra delle applicazioni 2.

A questo punto andiamo ad inserire le prime informazioni per la configurazione dell'account di posta elettronica. Per fare questo esempio di configurazione abbiamo creato la casella info tuodominio.

Sincronizzazione con protocollo IMAP | Supporto a Thunderbird

Inserendo ad esempio "Informazioni", quando qualcuno riceverà una nostra email visualizzerà come mittente Informazioni. Indirizzo di posta elettronica: nel nostro caso è info tuodominio. Questo indirizzo nasce dalla creazione della casella effettuata in precedenza. Per il dominio va usato il reale dominio su cui la casella è stata creata che nel nostro esempio è "tuodominio. Mettiamo il flag su "Memorizza password" Una volta inseriti questi dati, clicchiamo su "Altre impostazioni".

Si apre un'altra maschera, con tre diverse sezioni. Nella prima, "Generale", possiamo inserire alcune informazioni per identificare l'account a nostro piacimento oppure lasciare come propostoci da Outlook: non influirà sul funzionamento.

In "Server della posta in uscita" flagghiamo la casella accanto a "Il server della posta in uscita SMTP richiede l'autenticazione" e lasciamo la spunta su "Utilizza le stesse impostazioni del server della posta in arrivo". Ci appare a questo punto un messaggio che ci è utile per confermare il certificato di sicurezza per il dominio indicato nella configurazione.

Microsoft Outlook 2010 è in esecuzione troppo lenta.

Clicchiamo su "Visualizza certificato" e nella maschera seguente su "Installa certificato". Selezioniamo l'indicazione per l'utente o l'intero computer nel caso avessimo più account creati sul pc. Nel nostro caso, essendo uno solo, mettiamo la spunta su "Utente corrente" ed andiamo avanti.

Nella maschera relativa all'archivio dei certificati diamo la spunta su "Colloca tutti i certificati nel seguente archivio" e clicchiamo su "Sfoglia".

Nel box seguente scegliamo "Autorità di certificazione radice attendibili" e confermiamo con "Ok". La selezione apparirà nel campo che prima era vuoto; clicchiamo su "Avanti". È ad esempio possibile modificare e spostare elementi tra cartelle, inviare messaggi che vengono inseriti nella cartella Posta in uscita offline e visualizzare il contenuto delle cartelle pubbliche offline.

Nel frattempo, i nuovi messaggi vengono mantenuti nella cartella Posta in arrivo nel server e altri utenti possono aggiungere, eliminare e modificare gli elementi nelle cartelle pubbliche. Le modifiche apportate nel server diventano disponibili all'utente solo quando l'utente esegue la sincronizzazione.

Tra le informazioni sincronizzate sono inclusi: - Intestazioni: solo per gli elementi di posta elettronica, rappresentano un identificatore descrittivo che include il nome del mittente, l'oggetto del messaggio, l'ora di ricezione e le dimensioni del messaggio. È inoltre possibile specificare che gli aggiornamenti della Rubrica devono essere scaricati durante la sincronizzazione.

Se si utilizza un account di posta elettronica di Exchange, è consigliabile utilizzare la Modalità cache, che nella maggior parte dei casi elimina la necessità di lavorare offline. Per impostazione predefinita, tramite la modalità cache viene creato e utilizzato un file delle cartelle offline ost e quindi viene scaricata e mantenuta una copia sincronizzata degli elementi contenuti in tutte le cartelle della cassetta postale.

Le informazioni utilizzate nel computer vengono sincronizzate automaticamente con il server. Quando la connessione al computer di Exchange si interrompe, è possibile continuare a lavorare con i propri dati. Quando la connessione viene ripristinata, le modifiche vengono sincronizzate automaticamente e le cartelle e gli elementi nel server e nel computer sono di nuovo identici.

Percorsi dei file È possibile salvare, copiare e spostare un file di dati, ad eccezione di quello utilizzato come posizione di recapito predefinita, in un altro percorso del disco rigido o in una condivisione di rete. Per aprire un file di dati di Outlook pst , è tuttavia necessario disporre delle autorizzazioni di lettura e scrittura per la cartella. NOTA: gli account di Microsoft Exchange Server consentono di salvare le informazioni dell'utente corrente nel server di posta elettronica.

Copie degli elementi dell'utente corrente vengono salvate in un file di dati di Outlook offline. Per ulteriori informazioni, vedere la sezione File di dati di Outlook offline ost. Alcune organizzazioni consentono inoltre di esportare o archiviare gli elementi in un file pst. Il modo più rapido per aprire la cartella in cui sono salvati i file di dati di Outlook pst e ost consiste nell'eseguire le operazioni seguenti.

In Outlook fare clic sulla scheda File. Fare clic su Impostazioni account e quindi su Impostazioni account. Nella scheda File di dati fare clic su una voce e quindi su Apri percorso file.

Se si esegue un aggiornamento a Outlook in un computer in cui sono presenti file di dati creati con versioni precedenti di Outlook, tali file vengono salvati in un percorso diverso in una cartella nascosta. File di dati di Outlook ost Il file ost viene sincronizzato con gli elementi del server che esegue Exchange.

Poiché i dati rimangono nel server di Exchange, è possibile ricreare il file ost nel nuovo computer senza eseguire il backup del file ost.

In alcuni casi è necessario creare file di dati aggiuntivi. È possibile ad esempio archiviare i messaggi e gli elementi meno recenti che vengono utilizzati di rado in un file di dati di Outlook con estensione pst oppure spostarvi alcuni elementi se la cassetta postale online sta per raggiungere la quota di archiviazione consentita.

Outlook 2010 SP1, lentezza in IMAP

Per aggiungere una password al file di dati, digitare nelle caselle di testo Password e Verifica password in Password la password che si desidera utilizzare. Se si imposta una password, è necessario immetterla ogni volta che si apre il file di dati, ad esempio all'avvio di Outlook o all'apertura del file di dati in Outlook.

Importante: Microsoft, il provider di servizi Internet ISP o l'amministratore di posta elettronica non dispongono di accesso alle password degli utenti e non possono pertanto fornire supporto nel recupero del contenuto del file di dati di Outlook con estensione pst se si dimentica la password. Se si accede all'account di posta elettronica da più computer o dispositivi, è importante sapere che i messaggi che vengono spostati in un file di dati di Outlook con estensione pst sono disponibili solo sul computer in cui è salvato il file.

I file di dati di Outlook con estensione pst vengono utilizzati per gli account di posta elettronica POP3 e per la creazione di archivi o file di backup di qualsiasi account in Outlook. Alcuni account usano un file di dati di Outlook offline con estensione ost.

Backup Outlook ovvero come salvare le email in locale

Si tratta di una copia sincronizzata dei messaggi salvati in un server a cui è possibile accedere da più dispositivi e applicazioni, ad esempio Outlook. Non è necessario eseguire il backup di un file di dati di Outlook offline ost poiché si tratta di una copia delle informazioni presenti sul server. Se l'account viene impostato nuovamente o su un altro computer o dispositivo, viene scaricata una copia sincronizzata dei messaggi dal server. Queste istruzioni presuppongono che i contatti siano già stati esportati dall'altra applicazione, ad esempio un client Web, un foglio di calcolo di Excel o un'applicazione di database.

Nota: per informazioni sull'esportazione dei contatti, vedere Esportare contatti. Fare clic sulla scheda File.

Fare clic su Apri. Fare clic su Importa. Fare clic su Importa dati da altri programmi o file e quindi su Avanti. In Selezionare il tipo di file da importare scegliere il tipo di file che si vuole importare, quindi fare clic su Avanti. Se si stanno importando contatti esportati da Outlook in un file di dati di Outlook con estensione pst , fare clic su File di dati di Outlook.

In File da importare fare clic su Sfoglia, selezionare il file da importare e quindi fare clic su OK.

Nella finestra di dialogo Importa file, in Opzioni, fare clic su una delle opzioni seguenti: - Sostituisci duplicati con gli elementi importati: gli eventuali contatti di Outlook esistenti verranno sostituiti da quelli importati.

Fare clic su Avanti.