Skip to content

EAGLEBUSINESSASSN.ORG

Eaglebusinessassn

FOBIA DELLA BATTERIA SCARICA


    Se basta una batteria scarica per far esplodere l'ansia della disconnessione, la malattia si chiama nomofobia. Ecco cosa dicono gli esperti. Nomofobia è un termine di recente introduzione (nomophobia nel mondo anglosassone) che Il termine (formato col suffisso -fobia e un prefisso inglese, abbreviazione di no-mobile) è esauriscono la batteria o il credito residuo o non hanno copertura di rete". Crea un libro · Scarica come PDF · Versione stampabile. Siamo sempre più abituati a fare di tutto con i nostri smartphone, veri e propri computer tascabili al nostro seguito. Secondo l'ultima ricerca condotta dalla Cass Business School di Londra, l'icona della batteria del telefono cellulare condiziona lo stato. Ansia da batteria scarica: la nuova fobia di chi non riesce a stare senza smartphone · Immagine Secondo l'ultima ricerca condotta dalla Cass.

    Nome: fobia della batteria
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: iOS. Android. Windows XP/7/10. MacOS.
    Licenza:Gratuito (* Per uso personale)
    Dimensione del file:29.85 Megabytes

    Disabilita i Cookie Accetta i Cookie. Ad affermarlo è il mondo della psicologia, che ormai da molto tempo sta studiando questo fenomeno, i suoi sintomi e le sue cause. Gli esperti sono arrivati alla conclusione che il fatto di vivere costantemente connessi e con lo smartphone in mano porta allo sviluppo di una continua paura di ritrovarsi con la batteria scarica.

    Tuttavia sarebbe meglio cercare di far arrivare la batteria quasi al minimo, per poter quindi ricaricare il proprio device soltanto quando davvero necessario e quindi una, due volte ogni 24 ore. Ma quali sono i sintomi di questa nuova patologia?

    Lo studio condotto dal team di psicologi di stanza a Padova ha evidenziato anche come al primo posto tra i device che devono essere sempre carichi vi siano gli smartphone, seguiti dai tablet.

    Decisamente staccati risultano pc portatili e lettori mp3: anche questo è un segno tangibile del cambiamento dei tempi per quanto riguarda gli strumenti tecnologici.

    Risulta invece in crescita le necessità di avere sempre carico il proprio ebook reader.

    Visto che i telefoni cellulari sono diventati molto di più che semplici mezzi di comunicazione — sono mappe, portafogli digitali, sistemi di intrattenimento, diari, banche, contapassi e misurapressione, ecc.

    I cellulari ci dicono chi siamo. Lo studio suggerisce inoltre che questa dipendenza significa che le persone ormai si definiscono e giudicano gli altri in base alla loro gestione della batteria.

    Hai letto questo? SCARICARE REKORDBOX

    Ti potrebbe interessare anche Magari proprio mentre si aspettava quella telefonata importante, dopo aver inviato un messaggio di cui si attende con impazienza la risposta.

    Un problema che non sarebbe esistito soltanto un secolo fa, quando tecnologia del genere non arrivava nemmeno a riempire i libri di fantascienza.

    Se pensate che sia un disturbo per giovani o comunque poco comune, vi sbagliate. Una spiegazione si potrebbe trovare nella percezione che si ha della vita moderna : frenetica e pericolosa, in cui bisogna essere sempre reperibili.

    Paure e fobie dalla A alla Z – III parte - Paginemediche

    Non esistono abbastanza dati scientifici per queste fobie derivanti dalla tecnologia, afferma Marla Deibler, psicologa e direttore del Center of Emotional Health di Philadelphia. Questa fobia ha origini risalenti alla Rivoluzione Industriale, e ha continuato ad evolversi negli anni. È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata della tecnologia.

    Non necessariamente si tratta de una paura irrazionale, la tecnofobia corrisponde spesso anche al rifiuto delle nuove tecnologie, che in genere è giustificato e non sono necessarie cure come invece capita come le fobie in generale. Attualmente esistono società tecnofobiche, come per esempio gli Amish che rifiutano qualsiasi tipo di tecnologia. Nomofobia è un termine recente nomophobia nel mondo anglosassone che designa la paura incontrollata di rimanere sconnessi dalla rete di telefonia mobile.

    Il termine formato col suffisso -fobia e un prefisso inglese, abbreviazione di no-mobile è stato coniato in occasione di uno studio commissionato a YouGov, un qualificato ente di ricerca britannico, da Stewart Fox-Mills, responsabile del settore telefonia di Post Office Ltd.

    Lo studio ha rilevato che circa il 58 per cento degli uomini e il 48 per cento delle donne soffrono di questa fobia, e che un altro 9 per cento è stressato quando il cellulare è fuori uso.

    Che tu ci creda o no, alcune persone hanno una paura irrazionale dei computer. Sintomi della cyberfobia una forma di tecnofobia consiste nel provare emozioni come ansia e paranoia per qualsiasi cosa correlata ai computer.